Link esterni:

Piattaforma e-learning

Piattaforma e-learning

Piattaforma digitale

Piattaforma digitale Treccani Scuola

Scuola digitale USRT

scuola digitale USRT

Scuola digitale MIUR

scuola digitale miur

Piano nazionale scuola digitale

L’animatore digitale è un docente a tempo indeterminato, individuato ai sensi della normativa vigente dall’istituzione scolastica, che ha il compito di favorire il processo di digitalizzazione nelle scuole, nonché quello di diffondere politiche legate all’innovazione didattica attraverso azioni di accompagnamento e di sostegno al Piano nazionale per la scuola digitale sul territorio, nonché attraverso la creazione di gruppi di lavoro e il coinvolgimento di tutto il personale della scuola.
Al fine di garantire la continuità temporale utile per l’attuazione delle azioni del Piano nazionale per la scuola digitale programmate nell’ambito del Piano triennale dell’offerta formativa, l’animatore digitale è individuato per un periodo di durata triennale, salvo eventuali proroghe.

Prof. Rossella BonistalliAnimatore digitale - ISIS G. GALILEI

Azioni nei confronti dei docenti:

2015 - 2016

Primo anno 2015-16
1) Nomina animatore digitale
2) questionario rivolto ai docenti per verificare le competenze digitali possedute, Le metodologie didattiche usate,monitorare Quanti insegnanti introducono nella didattica l’uso delle tic, Quali strumenti metodologici possono essere utili e per evidenziare gli proporre argomenti dei corsi di formazione da proporre
3) invio a tutti i docenti dell’Istituto un resoconto del Seminario regionale scuola digitale tenutosi a Lucca il 14-12-2015
4) superamento del digital device qualora sia ancora presente
5) formazione in ordine ai temi della didattica digitale come emersi dal questionario
6) apertura piattaforma UIBI
7) iscrizione docenti alla piattaforma UIBI
8) Fruizione di percorsi MOOC(massive open online courses)
9) iscrizione dei docenti a “programma il futuro “ al fine di incentivare la proposta di attività di coding agli studenti
10) estensione dell’utilizzo del software “mimio” per LIM
11) Progettazione a bandi esterni per la realizzazione di nuovi ambienti digitali (PON)
12) Inserimento delle azioni previste e diffusione del pnsd mediante il Sito dell’Istituto
13) creazione di una rete territoriale e regionale di animatori digitali
14) proporre durante l’anno scolastico corsi tenuti sia da esperti esterni, sia dall’animatrice digitale dell’Istituto per la promozione delle competenze digitali e per l’innovazione didattica e metodologica, così come previsto al primo punto delle indicazioni e orientamenti per la definizione del triennio per la formazione del personale, emanate dal MIUR
15) valutazione del percorso effettuato durante l’anno scolastico mediante questionario.

2016 - 2017

Secondo anno 2016-17

  1. Ad inizio anno, questionario di rilevazione dei bisogni di formazione
  2. Azioni di accompagnamento all’utilizzo dei software utilizzati nella didattica dell’Istituto e delle pratiche di innovazione didattica in via di sviluppo, per i docenti nuovi arrivati
  3. Registro elettronico
  4. Gestione in formato digitale delle valutazioni dei progetti
  5. Utilizzo generalizzato di strumenti di condivisione: blog e piattaforma uibi
  6. Corsi e-twinning per docenti in modo da creare gemellaggi elettronici
  7. Fruizione di percorsi MOOC (massive open online courses)
  8. Proporre durante l’anno scolastico corsi tenuti sia da esperti esterni, sia dall’animatrice digitale dell’Istituto per la promozione delle competenze digitali e per l’innovazione didattica e metodologica, così come previsto al primo punto delle indicazioni e orientamenti per la definizione del triennio per la formazione del personale, emanate dal MIUR
  9. Potenziamento delle funzioni di Argo
  10. Valutazione del percorso effettuato durante l’anno scolastico mediante questionario.
2017 - 2018

Terzo anno 2017-18

  1. Ad inizio anno, questionario di rilevazione dei bisogni di formazione
  2. Azioni di accompagnamento all’utilizzo dei software utilizzati nella didattica dell’Istituto e delle pratiche di innovazione didattica in via di sviluppo, per i docenti nuovi arrivati
  3. Adozione di libri in formato digitale
  4. Corsi su didapages-software per la creazione di libri digitali
  5. Avviamento di progetti per ampliare la dotazione tecnologica della scuola e potenziare la formazione dei docenti
  6. Fruizione di percorsi MOOC (massive open online courses)
  7. Proporre durante l’anno scolastico corsi tenuti sia da esperti esterni, sia dall’animatrice digitale dell’Istituto per la promozione delle competenze digitali e per l’innovazione didattica e metodologica, così come previsto al primo punto delle indicazioni e orientamenti per la definizione del triennio per la formazione del personale, emanate dal MIUR
  8. Valutazione del percorso effettuato durante l’anno scolastico mediante questionario.
Corso di formazione sulla didattica digitale Corso di formazione sulla didattica digitale

Il corso sulla didattica digitale, tenuto dalla Prof.ssa Bonistalli, animatrice digitale, che coinvolgerà tutti gli insegnanti dell’Istituto, si terrà nei seguenti giorno:

  • 30 gennaio per gli insegnati di lettere e scienze umane dalle ore 14,30 alle ore 17,30.
  • 31 gennaio per gli insegnanti di lingua inglese, matematica, religione,scienze naturali dalle ore 14,30 alle ore 17,30.
  • 7 febbraio per gli insegnanti di economia aziendale, informatica, arte, diritto,educazione fisica, storia e geografia dalle ore 14,30 alle ore 17,30
  • 14 febbraio per gli insegnanti di sostegno dalle ore 14,30 alle ore 17,30.

Il corso prevederà una parte di lezione frontale ed una parte laboratoriale sui seguenti argomenti:

  • piano nazionale scuola digitale,
  • flipped classroom,
  • compiti autentici,
  • e-twinning
  • software con contenuti didattici,
  • piattaforma moodle (uibi) del nostro Istituto

Azioni nei confronti degli studenti:

2015 - 2016

Primo anno 2015-16

1) Partecipazione all’ora del codice
2)corsi di informatica di base ed avanzata sia interni che esterni all’Istituto svolti sia da esperti esterni che dall’animatore digitale
3) tracce di esame in mp3 per alunni DSA
4) corsi per la corretta elaborazione di mappe mentali mediante utilizzo di software specifici
5) iscrizione di alcune classi al concorso Policultura sul digital story telling
6) iscrizione alla piattaforma UIBI di tutti gli studenti dell’Istituto
7) valutazione da effettuarsi sia mediante questionario da somministrare agli studenti che mediante valutazione della ricaduta in termini di mino abbandono, dispersione, ripetente,miglioramento del rendimento scolastico.

2016 - 2017

Secondo anno 2016-17

  1. partecipazione a manifestazioni e concorsi di rilevanza sull’utilizzo del digitale
  2. utilizzo dei libri digitali e delle sintesi vocali per gli alunni DSA

  3. attività di coding

  4. corsi su software specifici in base alle necessità didattiche e alle richieste degli alunni

  5. valutazione da effettuarsi sia mediante questionario da somministrare agli studenti che mediante valutazione della ricaduta in termini di mino abbandono, dispersione, ripetente,miglioramento del rendimento scolastico.

2017 - 2018

Terzo anno 2017-18

  1. corsi per costruzione di video e di e-book

  2. altri corsi ed attività in base alle richieste che emergeranno nel corso del triennio

  3. valutazione da effettuarsi sia mediante questionario da somministrare agli studenti che mediante valutazione della ricaduta in termini di mino abbandono, dispersione, ripetente,miglioramento del rendimento scolastico.

PROGETTO: INNOVAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME PROGETTO: INNOVAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME

Il progetto intende utilizzare nella classe prima E dell’Istituto strategie didattiche tra le più innovative per il miglioramento dell’istruzione e formazione liceale: 1) Flipped Learning e 2) Spaced Learning.

Gli insegnanti coinvolti nel progetto svolgeranno a loro volta opera di formazione presso i colleghi, promuovendo e diffondendo queste tecniche all’interno dell’Istituto .

Con il progetto si vuole:

  • dare ai partecipanti l’opportunità di informazione/formazione che consenta l’attuazione di metodologie didattiche innovative in coerenza con i profili in uscita delineati nelle linee guida dei Licei;
  • sostenere gli insegnanti nella sperimentazione di approcci didattici innovativi con l’obiettivo, tra gli altri, di collegare apprendimenti formali e informali;
  • incentivare la costituzione di gruppi di lavoro in grado di portare avanti le sperimentazioni sul lungo periodo;
  • favorire lo scambio di buone pratiche, idee innovative e materiali al fine di delineare offerte formative basate su indicatori comuni;
  • promuovere la collaborazione sul lungo periodo con scuole che adottano una didattica innovativa
  • sostenere, promuovere e incentivare l’utilizzo delle tecnologie informatiche più innovative;
  • diffondere metodologie in grado di sviluppare e valutare le capacità relazionali e collaborative dei ragazzi, la loro autonomia e spirito d’iniziativa.

Implementazione:

Ad ogni alunno verrà fornito un tablet in aggiunta ai libri in formato cartaceo dalla Fondazione Franchi che supporterà attraverso percorsi di formazione mirati, sia gli insegnanti che gli alunni.
Nel processo di sperimentazione e di formazione verranno coinvolti anche i genitori in modo da favorire un maggior coinvolgimento scuola-famiglia e come conseguenza un miglior adattamento degli alunni/e nel passaggio dalla scuola secondaria di primo grado alla scuola secondaria di secondo grado.

Azioni nei confronti del personale ATA:

2015 - 2016

Primo anno 2015-16

  1. Il profilo digitale di studenti e docenti
  2. La fatturazione elettronica e il pagamento online
  3. La dematerializzazione dei contratti
  4. Portale unico delle iscrizioni alle scuole secondarie di secondo grado
  5. Pagamenti tasse scolastiche e contributo volontario online
  6. Utilizzo di software dedicati
  7. Valutazione mediante questionario rivolto al personale ATA e misurazione degli effetti di ricaduta positivi e/o negativi sull’utenza dell’Istituto
2016 - 2017

Secondo anno 2016-17

  1. Continua formazione del personale ATA in ordine agli obiettivi, strumenti e funzioni dell’autonomia scolastica
  2. Formazione sui processi di innovazione dell’istituzione scolastica

  3. Altre attività previste al PNSD e di cui si ravvisi la necessità di formazione nel corso del triennio

  4. Avvio verso la definitiva dematerializzazione delle funzioni di segreteria

  5. Valutazione mediante questionario rivolto al personale ATA e misurazione degli effetti di ricaduta positivi e/o negativi sull’utenza dell’Istituto

2017 - 2018

Terzo anno 2017-178

 

  1. Continua formazione del personale ATA in ordine agli obiettivi, strumenti e funzioni dell’autonomia scolastica
  2. Formazione sui processi di innovazione dell’istituzione scolastica

  3. Altre attività previste al PNSD e di cui si ravvisi la necessità di formazione nel corso del triennio

  4. Avvio verso la definitiva dematerializzazione delle funzioni di segreteria

  5. Valutazione mediante questionario rivolto al personale ATA e misurazione degli effetti di ricaduta positivi e/o negativi sull’utenza dell’Istituto

Nel corso del triennio si prevedono infine azioni nei confronti dei genitori volte alla sensibilizzazione dell’importanza dell’uso dell’informatica nella didattica e dell’acquisizione delle competenze al riguardo in quanto indispensabili per l’inserimento lavorativo e sociale dei loro figli.
L’Istituto proporrà corsi di prima e di seconda alfabetizzazione ai genitori che ne faranno richiesta.
L’Istituto si attiverà infine per supportare i genitori degli alunni nel percorso di dematerializzazione e di conseguente massiccio utilizzo di funzioni on line
Al termine di ogni anno verrà proposto alle famiglie un questionario di gradimento sulle tecnologie utilizzate dall’Istituto e sulle nuove metodologie didattiche introdotte